CENTRO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE PER DISABILITA’ COMPLESSE

(EX ART.26 L. n. 833/78)

Responsabile: Dott. Andrea Parmegiani


Alle attività riabilitative ex art. 26 afferiscono pazienti affetti da disabilità complesse di tipo fisico, psichico e sensoriale, con la possibilità di svolgere trattamenti in regime residenziale e semiresidenziale, di tipo estensivo o di mantenimento fino ad un massimo di 60 giorni (prorogabili).

I trattamenti di tipo estensivo sono indicati per soggetti che hanno superato la fase di acuzie e di immediata post-acuzie e necessitano di interventi orientati a garantire un ulteriore recupero funzionale in un tempo definito; tali progetti si svolgono entro i 180 giorni dalla dimissione ospedaliera e/o dalla riacutizzazione o recidiva dell’episodio patologico e sono interamente a carico del sistema sanitario nazionale.

I trattamenti di mantenimento sono riservati ai soggetti con esiti stabilizzati di patologie psico-fisiche che necessitano di interventi orientati a mantenere l’eventuale residua capacità funzionale o contenere il deterioramento. Secondo il DPCA n. 95 del 2009 per le attività di mantenimento è prevista una quota di compartecipazione alla spesa pari al 30% della spesa a carico dell’utente (tenuto conto del reddito personale comprensivo dell’indennità di accompagnamento) o del Comune di residenza.

 

La presa in carico del paziente presso il nostro centro prevede:

• l’apertura di una cartella riabilitativa
• la valutazione da parte dell’equipe multidisciplinare
• la stesura di un progetto riabilitativo (SIAR) dove verranno indicate le aree critiche oggetto di trattamenti riabilitativi, le attività previste per il singolo utente con relativa frequenza e gli obiettivi concordati con i pazienti e i familiari.

 

Le attività riabilitative attivate presso il nostro centro comprendono:

• Fisiokinesiterapia
• Idrokinesiterapia
• Fisiokionesiterapia cardiorespiratoria
• Terapia Occupazionale
• Logopedia
• Terapia Cognitiva
• Musicoterapia
• Trattamento Educativo


CENTRO RESIDENZIALE PER DISABILITA’ COMPLESSE

 

La presa in carico residenziale comprende il complesso delle azioni atte a supportare la vita dell’ospite nell’arco delle 24 ore, garantendo assistenza riabilitativa, infermieristica, tutelare, diurna e notturna.
La nostra Casa di Cura è stata autorizzata ad erogare attività di riabilitazione residenziale in regime di mantenimento per un massimo di 23 posti letto.

 

CENTRO SEMIRESIDENZIALE PER DISABILITA’ COMPLESSE

 

L’attività riabilitativa in regime semiresidenziale è rivolta a soggetti con disabilità importanti e/o multiple che provengono dal domicilio ma che necessitano di terapie riabilitative continuative al fine di favorire il mantenimento, il potenziamento o l’acquisizione di abilità sociali, cognitive ed espressive.
Il centro semiresidenziale è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14. Le attività riabilitative si effettuano dal lunedì al venerdì, mentre il sabato è dedicato alle riunioni di equipe, all’incontro e al counseling con gli utenti e i familiari. E’ prevista, per chi lo desidera, la possibilità di effettuare presso il nostro servizio la prima colazione e il pranzo.
La nostra Casa di Cura è stata autorizzata ad erogare attività di riabilitazione semiresidenziale in regime estensivo per un massimo di 6 posti letto.

MODALITA’ DI ACCESSO AI TRATTAMENTI RIABILITATIVI EX ART. 26


1. Compilazione dell’apposito modulo di “Richiesta di attivazione di percorso residenziale o semiresidenziale per persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale” (ALLEGATO 2 D.C.A. N. 431/2012) da parte del Medico di Medicina Generale (MMG) o di un Medico Ospedaliero, in caso di pazienti ricoverati in ospedale (specificando chiaramente la struttura pubblica ospedaliera di appartenenza).

2. Allegare il suddetto modulo a una fotocopia di:

a. Documento di identità;
b. Codice Fiscale;
c. Invalidità civile (o anche solo richiesta di invalidità);
d. Autorizzazione del tutore, curatore o amministratore di sostegno in caso di persone interdette o inabilitate.

3. Far pervenire la documentazione completa alla Direzione Sanitaria del Distretto ASL di appartenenza, la cui Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (UVMD) provvederà quanto prima a valutare l’opportunità di sottoporre il paziente a trattamenti riabilitativi in regime residenziale o semiresidenziale.

4. In caso affermativo, far pervenire l’autorizzazione presso il nostro Centro al fine di inserire paziente in lista d’attesa e stabilire una orientativa data di inizio del progetto riabilitativo.

 

LA CASA DI CURA